ST-EVO World Championship by E-Racing Series

Il nostro Luca Ragusa prende parte a quello che probabilmente è il campionato più in rilievo nel panorama italiano su Assetto Corsa di questa prima parte del 2019: ST-EVO World Championship by E-Racing Series.

Tale campionato vede la partecipazione di 90 piloti che, come nel reale, si sfidano in tre divisioni (Europa, America e Asia) secondo le categorie PRO, PRO-AM, AM, determinate dalle pre-qualifiche. Luca si è qualificato tra i PRO-AM ed è pronto a dare il meglio in questa prestigiosa competizione.

51258192_317243552256687_8882373533590618112_n

ROUND 1: Sepang

QUALIFICA 1: molti problemi con il traffico per Luca, che non riesce a chiudere un giro al meglio delle sue possibilità. Chiude in P6 (assoluto)

GARA 1: inizio abbastanza tranquillo fino all’incidente con Raffele Pisani, che gli costa la perdita di svariate posizioni e danni importanti al posteriore dell’auto, rendendola particolarmente sovrasterzante. Da qui parte una rimonta che dalla quattordicesima posizione lo porta fino alla sesta piazza che riesce a difendere egregiamente fino alla fine, nonostante la pressione di Presenti che recuperava secondi giro dopo giro. Gara 1 chiusa in P6 assoluta e P2 di categoria.

QUALIFICA 2: nuovamente problemi con il traffico ma questa volta a 30 secondi dal termine Luca fa segnare il terzo tempo assoluto.

GARA 2: partenza caotica con il nostro pilota che prova ad insidiare le prime due posizioni, ma la traiettoria tentata non gli ha dato ragione. Dopo due giri viene passato da Jonathan Ceccotto e da qua parte una lotta che dura fino al termine della gara, con il nostro pilota che ha la meglio dopo l’errore del suo avversario messo sotto pressione. Gara 2 chiusa in P3 assoluta e P1 di categoria.

 

 

 

ROUND 2: Buriram

QUALIFICA 1: molto traffico e una scarsa conoscenza del tracciato non gli permettono di performare al meglio. Chiude in P14

GARA 1: partenza aggressiva che vede Luca rimontare nei primi giri ben cinque posizioni. Segue una fase in cui mantiene la nona piazza che termina all’apertura della finestra per la sosta ai box, sfruttando la partenza fatta con il pieno di benzina e risparmiando tempo prezioso che lo porta a guadagnare altre tre posizioni. A questo punto si fa concreta la possibilità di raggiungere la prima posizione di categoria ma un errore lo costringe ad accontentarsi della posizione ottenuta. Chiude in P6 assoluta e P2 di categoria.

QUALIFICA 2: questa volta il ritmo è ottimale ma a causa di un errore vede sfumare la possibilità di piazzarsi in pole di categoria. Termina in P7

GARA 2: stessa strategia e aggressività di gara 1. Passo davvero a livelli elevati per tutta la gara, che lo vede protagonista di una grande rimonta a suon di giri record. Termina in P4 assoluta e P1 di categoria

ROUND 3: Suzuka

QUALIFICA 1: solita ottima qualifica per Luca. P4 assoluto e P1 di categoria

GARA 1: prima fase che lo vede mantenere egregiamente la posizione di partenza, fin quando non rompe il volante ed è costretto a fare gli straordinari per portare a termine la gara, dopo ben due testacoda a causa della rottura! Riesce comunque a chiudere in P6 assoluta e P2 di categoria.

QUALIFICA 2: allo stesso livello della prima. P5 assoluta e P1 di categoria.

GARA 2: intera gara segnata dalla lotta con il volante rotto che rende il tutto in salita. Nonostante ciò, Luca riesce a portare a casa un ottimo risultato sfruttando anche una riuscita strategia ai pit. Chiude in P6 assoluta e P1 di categoria

Vai alla barra degli strumenti